Contattaci: +39 0433 44445

Approfondimenti

ILLEGIO IL PAESE Una gemma incastonata tra le Alpi

ILLEGIO
IL PAESE
Una gemma incastonata tra le Alpi

Il borgo di Illegio si situa in una conca scavata da un ghiacciaio e delimitata dai monti Amariana a sud est, Strabut a sud, Gjaideit a ovest, Atravis a nord e SernioPale Vierte e Pale Secje a nord est. Le peculiari caratteristiche geografiche della località, naturalmente difesa da una cordata di montagne, in passato ha reso la zona un rifugio ideale per le popolazioni carniche.

L'origine di Illegio risale a tempi antichi, la presenza di insediamenti romani nella valle del But, si veda Zuglio (Julium Carnicum), fornisce una solida prova di come, già due millenni addietro, nella zona si fossero stanziate stabilmente delle genti. Lo stesso nome del borgo, che contiene il vocabolo latino "legio" utilizzato nel gergo militare sembra offrire un valido contrafforte a questa ipotesi.

L'originario insediamento illegiano si situava in una zona a qualche chilometro a nord rispetto all'attuale ubicazione del borgo, in località SavàleCercenâtÈcjare e Arve. Secondo le memorie di G.B. Piemonte, redatte alla fine dell'Ottocento, all'epoca erano ancora visibili alcune tracce dell'antropizzazione di questi luoghi.

Nel tempo l'abitato si spostò a valle. La presenza della chiesa di San Paolo nella località omonima, di fondazione paleocristiana utilizzata dalla popolazione locale fino ai primi decennio del XVIII secolo, costituisce un'efficace testimonianza della diversa localizzazione geografica mantenuta in antichità dal paese.
L'instabilità geologica di San Paolo, luogo soggetto a frane così come la zona settentrionale prospicente il corso del fiume Frondizon, indusse le popolazioni che abitavano in quella zona a spostarsi a sud incrementando alcuni sparuti caseggiati presenti qualche centinaio di metri più avanti sul corso del rio Touf. Questo rivolo d'acqua costituiva una sede favorevole all'insediamento dell'antica Illegiio: il rio, di origine risorgiva, era di natura mite e aveva una portata costante, aspetto che allontanava il pericolo delle inondazioni.

È proprio sul corso del Touf che si struttura la parte più antica dell'abitato illegiano.
Vuoi saperne di più sul paese?!Ogni sabato alle 15.30 dalla piazza della chiesa parte un giro guidato gratuito alla scoperta della storia e delle tradizioni di Illegio, non perdere questa opportunità.

Per saperne di più

LUOGO: Rio Touf

LIBRO: Scarsini A., Illegio, valore culturale e storico di un borgo della Carnia, Comune di Tolmezzo Editore, Tolmezzo, 1995.

ILLEGIO IL PAESE Una gemma incastonata tra le Alpi