Contattaci: +39 0433 44445

Approfondimenti

TESTIMONIANZA, PROFESSIONE, COSCIENZA: UMBERTO AMBROSOLI

TESTIMONIANZA, PROFESSIONE, COSCIENZA: UMBERTO AMBROSOLI
Colloquio con Umberto Ambrosoli su suo padre e sull'oggi

Domenica 29 settembre, nell'ambito degli eventi collegati alla Mostra "Maestri" che si svolge anche quest'anno a Illegio con un sempre crescente successo di pubblico, interverrà Umberto Ambrosoli, avvocato e saggista, figlio di Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana di Michele Sindona, assassinato quarant'anni fa da un sicario del bancarottiere siciliano per aver tenacemente perseguito gli interessi dei risparmiatori danneggiati sfuggendo a tutte le pressioni, anche politiche, che avrebbero gradito far ricadere proprio su di loro e sulla collettività del nostro Paese i danni del fallimento di un impero costruito sulla più ardita ed illegale speculazione.

Appunto dopo quarant'anni, ricordare tramite le parole del figlio Umberto la figura di Giorgio Ambrosoli, ci è sembrato il modo più corretto per contribuire a declinare il tema della nostra Mostra 2019 nella convinzione che i "maestri" siano proprio quelle persone che credono nel significato e nel valore della propria libertà e responsabilità al punto di subordinare a queste anche la naturale aspirazione alla tranquillità ed alla sicurezza.

Questa esperienza, che il Presidente Carlo Azelio Ciampi ebbe a definire un esempio di "affermazione dei valori dell'onestà, dell'assunzione di responsabilità, dell'adempimento del dovere, della necessità di non tradire mai la propria coscienza", ci verrà riproposta tramite il ricordo del figlio Umberto.

Un'esperienza tutt'ora attuale perché, come scrive lo stesso Umberto nel bellissimo libro dedicato al padre "Qualunque cosa succeda", "la sua memoria è viva per ciò che lui ha fatto, non per il gesto criminale che ha posto termine alla sua vita".

Ospitarlo a Illegio quindi significa anche ribadire la necessità e l'urgenza in questo momento di elaborare riferimenti positivi, di riscoprire quei "maestri" che sono in grado di indicarci che l'esempio deve sempre essere la principale categoria di giudizio del proprio e dell'altrui comportamento.

Ricordandoci anche – riprendendo ancora una volta le parole di Umberto – che nella vita "c'è sempre una scelta, essere soli può renderla tragica ma certo non impraticabile nè errata".
Siamo pertanto orgogliosi di proporre al nostro pubblico questa esperienza e di proseguire con essa il percorso di impegno civile, sociale e culturale che caratterizza da anni la missione della nostra associazione.

Claudio Siciliotti
Presidente dell'Associazione Comitato di San Floriano

TESTIMONIANZA, PROFESSIONE, COSCIENZA: UMBERTO AMBROSOLI